Laparoscopia della colecisti - preparazione, rimozione, che dopo l'intervento


La cistifellea è uno degli organi più importanti del sistema digestivo, situato sotto il fegato, il cui ruolo è quello di concentrare e accumulare la bile, che produce il fegato. La bile svolge un ruolo importante nel processo di digestione, penetra dal fegato nella colecisti lungo i dotti biliari.

Quando una persona mangia cibo, dalla bile accumulata nella cistifellea, viene espulsa attraverso i dotti nel duodeno, rompe i grassi, attiva gli enzimi. Con lo sviluppo di varie malattie della cistifellea, formazione di calcoli, in molti casi, si raccomanda di rimuovere la cistifellea con vari metodi, tra cui la rimozione laparoscopica della cistifellea è la più benigna.

Le principali tecnologie di proprietà dei moderni chirurghi che operano varie forme di colecistite sono le seguenti:

  • Colecistectomia laparoscopica aperta - OLHE da un mini-accesso, utilizzando gli strumenti "Mini - assistente"
  • LCE - Colecistectomia video laparoscopica
  • TCE - Colecistectomia tradizionale, che viene eseguita da accesso obliquo o da mezzo laparotomia, secondo le indicazioni, i dotti interferiscono

Chi mostra la laparoscopia della cistifellea?

Oggi, può essere eseguito per tutti i tipi e complicanze della colelitiasi, ma ogni caso clinico specifico viene esaminato approfonditamente e se ci sono rischi e controindicazioni, vengono utilizzate le operazioni addominali. La colecistectomia laparoscopica è indicata:

  • In cholecystitis affilato durante un attacco nei 2 primi giorni
  • Con colecistite calcicola cronica
  • La presenza di ittero ostruttivo e concrezioni nei dotti, questo mostra una coledocolitotomia laparoscopica, che rimuove solo le pietre dai dotti biliari.
  • Portamento di pietra - cioè colecistolitiasi asintomatica.

È molto importante diagnosticare colecistite e la presenza di calcoli nella cistifellea nel tempo.La ricerca più semplice e accessibile è l'ecografia degli organi addominali, soprattutto se la persona è costantemente o periodicamente interessata a dolore nell'ipocondrio destro, disagio dopo aver mangiato, nausea, ecc. (Vedi Colecistite sintomi e trattamento ). Oltre ai calcoli biliari, gli ultrasuoni possono rivelare polipi o poliposi della cistifellea, che è minacciata da una condizione oncologica, dal momento che i polipi degli organi interni sono considerati condizioni prenatali.

La tendenza alla formazione di calcoli si verifica più spesso nelle donne di età superiore a 50 anni, soprattutto in presenza di obesità, diabete nelle donne e altri disturbi metabolici (vedi la dieta con pietre nei calcoli biliari ). Inoltre, nel 60-80% dei pazienti, la colecistite è asintomatica o talvolta manifestata come colica biliare - un attacco di dolore acuto da 15 minuti a 6 ore, quando il dotto è bloccato da una pietra, e il dolore può irradiarsi alla spalla destra, nello stomaco, tra le scapole, di solito succede di notte o di sera, accompagnato da vomito. Quando viene stabilita una diagnosi di colecistite calcicola, deve essere affrontata la questione della colecistectomia elettiva.

Qual è l'operazione più benigna per le malattie della cistifellea?

Considerando che l'insorgenza di calcoli nella cistifellea nella colecistite calcicola cronica è direttamente correlata al disturbo metabolico del paziente, il loro smaltimento meccanico, cioè la rimozione o la frammentazione non porta a una cura, e la formazione di calcoli avviene nuovamente.

Pertanto, la laparoscopia per rimuovere i calcoli della cistifellea oggi non è praticamente eseguita, e il trattamento della colecistite calcicola è preso solo dal metodo radicale - la rimozione della cistifellea - mediante colecistectomia. Più spesso, è prodotto come laparoscopia gall, il cui prezzo varia a seconda della regione e della clinica specifica da 9.000 a 90.000 rubli ed è considerata l'operazione più moderna, progressiva, più delicata.

Quali sono i vantaggi della colecistectomia laparoscopica LCE sulla colecistectomia a cavità aperta:

  • Il rischio di sviluppo di ernia postoperatoria è ridotto, dal momento che piccole incisioni di non più di 2 cm minimizzano il rischio.
  • Con un'operazione aperta, l'incisione può raggiungere i 20 cm e la sua guarigione, specialmente con costituzione sciolta, può essere molto lunga, con LCE, le incisioni sono di 0,5 -2 cm, ci sono solo 4 e la guarigione avviene molto più velocemente.
  • Per gli stessi motivi, il dolore postoperatorio dopo laparoscopia è molto meno.
  • Anche la degenza ospedaliera è ridotta da 2 a 5 giorni.

Esistono controindicazioni per la colecistectomia laparoscopica?

E anche con molti vantaggi rispetto ad altre operazioni, la colecistectomia laparoscopica, come qualsiasi intervento chirurgico, ha controindicazioni - questa è principalmente la presenza nel passato di interventi chirurgici nella cavità addominale, a stomaco, milza, fegato in ferite e ferite, così come durante operazioni su gut. La presenza di aderenze o incrementi alla parete addominale degli organi interni durante la chirurgia laparoscopica aumenta il rischio di lesioni a questi organi quando gli strumenti vengono inseriti nella cavità addominale.

Inoltre, nelle malattie dei polmoni e nell'insufficienza respiratoria, una tale operazione può anche essere controindicata, perché quando si pompa il gas nella cavità addominale durante la laparoscopia della cistifellea, il diaframma si muove e il muscolo che separa gli organi addominali dagli organi del torace viene spostato verso l'alto, il che crea ulteriori problemi con respirazione.

Inoltre le controindicazioni includono:

  • disturbi polmonari significativi
  • peritonite generale e diffusa
  • disturbi emorragici non corretti
  • Obesità di grado 2-3
  • Termini di gravidanza tardivi

Oltre a queste importanti controindicazioni, ci sono anche altri fattori indesiderabili che possono essere identificati durante l'esame del paziente e quindi utilizzare la rimozione della cistifellea in modo aperto.

Preparazione preoperatoria

L'esame preoperatorio del paziente deve includere i seguenti test e procedure:

  • Analisi clinica di urina, sangue, l'importanza della VES
  • Esami del sangue biochimici, tra cui Asat, K, Na, Cl, AlaT, bilirubina, urea, fosfatasi alcalina, proteine ​​totali, colesterolo totale, frazioni proteiche, glucosio, fibrinogeno, creatinina.
  • Epatite, HIV, sifilide, gruppo sanguigno, fattore Rh
  • ECG, fluorografia, endoscopia
  • coagulazione
  • Conclusione del dentista e terapeuta

Dopo che il paziente è entrato nel reparto, il chirurgo esamina il paziente, valuta i risultati di tutti i test, tutti i benefici e i rischi della laparoscopia e suggerisce l'opzione migliore in ciascun caso clinico specifico. Di norma, dopo le 18:00 della vigilia dell'operazione, il consumo non è raccomandato, è impossibile bere già dopo la mezzanotte, la sera e al mattino viene eseguito un clistere purificante. Tuttavia, assumere farmaci come anticoagulanti, aspirina, FANS e vitamina E deve essere interrotto 10 giorni prima dell'operazione prevista.

Come è l'operazione?

La colecistectomia laparoscopica viene eseguita in anestesia endotracheale (generale). Per facilitare la visualizzazione di tutti gli organi della cavità addominale, il chirurgo con un ago speciale introduce gas nella cavità addominale. Strumenti speciali e una videocamera vengono introdotti in speciali 4 tacche.

Per eseguire la rimozione della cistifellea durante la laparoscopia, è necessario tagliare le arterie e il dotto cistico, quindi le clip metalliche sono appositamente sovrapposte su di esse. Attraverso una delle più grandi incisioni, la cistifellea viene rimossa, un sottile drenaggio viene posato sul letto della colecisti e le suture vengono applicate alle ferite.

Quando viene rilevato un forte processo infiammatorio durante l'operazione, quando la cistifellea viene stressata, gli organi circostanti o molte aderenze aumentano, non è possibile completare l'operazione con il metodo laparoscopico, perché il rischio di danni agli organi vicini è alto.

Poi i chirurghi passano ad aprire la chirurgia addominale, quindi ogni paziente viene avvertito circa la possibilità di una tale emergenza prima della laparoscopia della cistifellea.

Controindicazioni locali a tale operazione vengono solitamente rilevate prima dell'operazione, ma possono essere rilevate durante l'esame laparoscopico e l'intervento chirurgico:

  • Cistifellea Intraepatica
  • Pancreatite acuta o ittero ostruttivo
  • Cancro della cistifellea
  • Significative variazioni cicatriziali - infiltrative nella connessione epato-duodenale e colecisti

Periodo postoperatorio

Immediatamente dopo l'intervento laparoscopico della cistifellea, il paziente viene portato in reparto, il paziente di solito si sveglia per un'ora, a volte può verificarsi un disturbo dispeptico come la nausea e Tsurakala lo prende. Di solito dopo poche ore iniziano a verificarsi dolori di varia intensità, che vengono necessariamente fermati dagli anestetici, anche dagli analgesici narcotici.

  • La terapia per infusione è indicata solo se indicata.
  • Gli antibiotici sono prescritti per la deformazione degli organi nel corso del LCE o per l'infiammazione acuta della cistifellea.
  • Il primo giorno dopo la laparoscopia, non è permesso mangiare, la legatura del giorno dopo viene eseguita e se il paziente non ha scarico di drenaggio, viene rimosso.
  • L'alimentazione inizia il 2 ° giorno. A poco a poco, il paziente entro 2-3 giorni inizia a tornare alla normale camminata, inizia a mangiare cibo a poco a poco, solo cibo dietetico.
  • Nell'ospedale, il paziente è di solito 1-7 giorni, che è determinato dalla natura dell'operazione e dalle caratteristiche del caso clinico.

In assenza di test negativi, temperatura, dolore severo, ferite non cicatrizzate, al paziente può essere permesso di andare a casa fino a 7 giorni. Allora viene già per un estratto, una rimozione di cuciture, raccomandazioni su cibo dietetico e ricevere la lista malata. Di norma, un paio di settimane dopo l'intervento, il paziente ritorna al suo solito stile di vita, compresi gli sport e il leggero lavoro fisico.

6 commenti

  1. Ciao! È un intervento laparoscopico per rimuovere la cistifellea possibile per mio marito, che ha subito un intervento chirurgico sul cuore due anni fa, per sostituire la valvola aortica.Ora, per la vita, prende il warfarin. sanguinamento prolungato, e se si chiude la ferita, il sangue va tutto sotto la pelle, forma di grandi ematomi. Come dovremmo essere?

  2. Ciao! Dimmi, per favore, è possibile avere un intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea nel diabete mellito e quali potrebbero essere le conseguenze? Grazie mille.

  3. Benvenuto! Per favore dimmi se è possibile la chirurgia laparoscopica per rimuovere la cistifellea, se c'è stata un'operazione per rimuovere l'utero e per rimuovere un'ernia ombelicale. Grazie!

  4. Oggi, durante la colecistoctomia laparoscopica (rimozione della cistifellea) viene scaricata il giorno successivo. E le cuciture non devono essere rimosse, perché utilizzare suture assorbibili. Il paziente inizia a camminare entro 3-4 ore dopo l'intervento. L'operazione costa da $ 600 a $ 1000 (equivalente).

  5. Benvenuto! Ho 30 anni. È necessario rimuovere la cistifellea. D / s: colecistite calcificata. Dove sono in Perm tali operazioni e CHI e LCA? Se il VHI è il costo dell'operazione? Grazie

  6. Ciao
    Mia mamma tre settimane fa, hanno rimosso il fiele. Versato il tubo per il deflusso della bile. Il dottore ordinò a casa e diede le indicazioni per un altro ospedale. Siamo rimasti a casa per 4 giorni. Oggi siamo arrivati ​​in un'altra città all'ospedale. Ha mangiato dal dottore. E qui il dottore dice che stavamo tornando a casa da quasi una settimana. E la mamma ha bisogno di bere la sua stessa bile, altrimenti è fatale. È possibile? Come essere in questa situazione. Giù le mani dopo queste parole.

Aggiungi un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *